Camp Estivi: Qui Pomarance

04-07-2014 08:42 -


Ci avviamo ormai alla conclusione di queste prime due settimane di Camp.
Fra qualche giorno, infatti, faremo i bagagli e ci trasferiremo in Trentino.

Forse non é ancora tempo di bilanci, ma si confermano di giá, nella valutazione delle presenze e delle attivitá svolte, le diverse vocazioni delle due sedi:

Pomarance, hotel La Burraia, piú adatto, per la vicinanza, ai mini pallavolisti che per la prima volta si avventurino fuori di casa e si cimentino, oltre che nella pratica della Pallavolo, anche nei primi approcci a coetanei che giungono da realtá diverse. É questa un´esperienza che porta nuove amicizie e un ampliamento della sfera sociale e culturale in un ambiente ricco di stimoli sportivi, di attivitá all´aria aperta e di esperienze fuori dall´usuale.
Stupisce, sotto questo aspetto, la rapiditá con la quale, superate le diffidenze iniziali, si creano legami per affinitá affettive ed emozionali. Le piccole e grandi solidarietá, come le piccole e grandi incomprensioni, finiscono poi per confluire nell´ambito di un vissuto dinamico e arricchente.

Tutti alla fine scoprono che 7 giorni sono brevi e al contempo lunghissimi e ci si ritrova alla domenica della partenza con tante cose ancora da dirsi, da fare, da condividere.

Le ore trascorse in palestra, allenamento o torneo che siano, accelerano per imitazione ed emulazione, i miglioramenti tecnici e le gite, che sia il Cecina del Masso delle Fanciulle o le Fumarole di Sasso Pisano poco importa, rinsaldano legami e rafforzano i riflessi positivi di una vita svolta in condivisione di regole rigide ma necessarie, sostituendo al normale nucleo familiare una comunitá ove ruoli e rapporti sono definiti da prioritá non piú legate all´individuo ma al gruppo e alle sue esigenze.

Ossana in Val di Sole, invece, offre maggiori spazi all´avventura: dal rafting alle passeggiate sul ghiacciaio della Presena, tutto dá sapore a una settimana ove, dai sapori del cibo, al linguaggio di chi ci ospita, alle condizioni metereologiche, danno il senso della lontananza da casa e della piena autonomia della persona.

Per ritornare alle ultime due settimane, tante sono le atlete della Virtus che hanno partecipato traendo piena soddisfazione dagli insegnamenti tecnici ricevuti e dalle altre attivitá svolte.

Sia negli allenamenti che nei tornei, loro, ma non dimentichiamo i maschi 2002 della seconda settimana, desideratissimi e ammiratissimi per qualitá tecniche e simpatia, dalla folta presenza femminile, hanno tenuto alto il nome del nostro sodalizio.

Un saluto da Glauco e dal Camp4you!!

Fonte: Glauco