rassina vs. olmoponte arezzo 1 - 3

09-03-2014 17:40 -

Campionato 25^ Giornata - Domenica 9 Marzo 2014 ore 15,00

Stadio Comunale di Rassina

RASSINA VS. OLMOPONTE AREZZO 1 - 3

Marcatori: 35´ - 40´ Dini (Olmoponte) - 80´ Simon (Rassina) - 95´ Vasarri (Olmoponte).

Note: Espulso al 66´ Cantaloni (Rassina) per somma di ammonizioni.

Queste le Formazioni scese in Campo

RASSINA
Venturi, Fani, Rossi, Spighi (56´ Cristelli), Cantaloni, Tizzi, Bertini, Vuturo, Simon, Bigoni, Gjoka. A dISPOSIZIONE: Menchini, Cristelli, Banchetti, Barelli, Rosai, Buricchi. Allenatore Menchini.

OLMOPONTE AREZZO
Claudi, Galli, Magnanini, Cicerchia, Bertini, Monci, Poggi, Dini, Severi L., (50´ Vasarri), Severi M. (71´ Pisini), Banchetti (73´ Marraghini). A Disposizione: Mattani, Peruzzi, Bulletti, Pisini, Laurentini, Marraghini, VAsarri. Allenatore Chierici.

Arbitro signor Duccio Mancini della sezione di Pistoia

Cronaca della Gara
Altra sconfitta per il Rassina nel proprio stadio. Nonostante il risultato, forse un´altra sconfitta immeritata, come capita spesso ultimamente. Gli ospiti tirano in porta tre volte e vincono 3 a 1.
Si inizia subito con i locali che creano diverse occasioni già nei primi minuti, all´ 11´ Simon ha la palla all´altezza del rigore, spara al volo e Claudi è chiamato alla prima di diverse parate difficili. Forse aiutato anche dal vento è il Rassina che fa la partita e l´Olmoponte si fa vedere solo in occasioni di contropiede senza impensierire mai Venturi. I primi 45´ di gioco scorrono sempre con il Rassina in cerca del gol che però non arriva, per cui si va a riposo sul risultato di 0 a 0.
La ripresa vede ancora il Rassina all´attacco, ma il gol non arriva, al 15´ i locali colpiscono l´ incrocio dei pali, reclamano per un rigore non concesso. Al 21° c´e´ la svolta della partita, l´arbitro, di cui parleremo dopo, ammonisce, frettolosamente e per la seconda volta, Cantaloni che, naturalmente, viene espulso. Il Rassina rimane in dieci e l´Olmoponte, con un uomo in più, prende in mano la situazione e riesce per ben due volte a liberare un uomo in area; entrambe le volte è Dini, che, al 36° e subito dopo al 40°, va in gol. Il Rassina rimane sotto di due gol e ancora con un uomo in meno è veramente dura. Al 30´ altro fallo netto di un difensore degli ospiti che atterra Gjoka in area, l´ arbitro ammonisce per simulazione. Facciamo presente che i giocatori dell´Olmoponte si erano fermati convinti anche loro che avesse fischiato un indiscutibile rigore.
Al 35° il Rassina va in gol con Simon che da pochi metri trafigge Claudi. Arrembaggio dei locali che sfiorano diverse volte la rete del pareggio, ma scoprendosi, e in una ripartenza, sono ancora gli ospiti che vanno in rete 3 a 1 e siamo già nel 2° minuto di recupero. Anche in questa occasione i difensori del Rassina si erano fermati perche consideravano la punta ospite in fuorigioco, l´ arbitro non era di quest´avviso perchè secondo lui il giocatore era tenuto in gioco da un difensore rimasto a terra nell´azione precedente. Su questo abbiamo grossi dubbi. Come abbiamo grossi dubbi su altre decisioni arbitrali, il signor Duccio Mancini, era sempre lontano dall´azione, ci è sembrato a volte a debito di ossigeno, basti pensare che ha fischiato diversi fuorigioco dall´area avversaria. Tutto dire. C´è voluto un bel daffare per calmare i tifosi stanchi di questo modo di arbitrare. Certo il Rassina è ultimo in classifica ma questo non vuol dire che si possa prendere sottogamba. I giocatori, il pubblico e tutte le persone che lavorano per questa società , sono degni di rispetto, e davanti ad arbitraggi come quelli che si son visti ultimamente, vengono molti dubbi sulla buona fede anche perchè così si rischia che qualche volta qualcuno paghi anche per gli sbagli dagli altri. Silvano Giorgiucci




Fonte: asdrassina