B1, LOGICA VITTORIA DEL CONCETTO

18-03-2012 15:41 -

CT MACERI CASCIAVOLA â€" COMAL PRIVILEGE CIVITAVECCHIA 3 â€" 0
(parziali 25-20, 25-12, 25-22)

CT Maceri Casciavola: Zuccarelli 4-57%, Bacciottini, Villani 26-76%, Torrini 6-20%, Ricoveri (L2) 1r, 100%, Castellano 9-89%, De Bellis 13-34%, Toni (K), Bellettini, Guidi 2-20%, Ruffini 2, Bresciani (L) 18r, 61%-39%. All. Menicucci, II All. e scout Ficini, TM Nannipieri, Fisio Desideri.
Note: battuta 73 err5 pt5, ricezione 52 err9 pos60% prf21%, attacco 95 err5 mur3 pt49-52%, muro 8. Durata set 26’, 25’, 27’, tot 1h18’. Arbitri Brancati e Nampli.


Per il CT MACERI CASCIAVOLA più del risultato positivo della partita, è stata la vittoria del concetto, è stata la conferma che le idee che hanno generato il progetto erano giuste. Quella folle idea di formare alle nostre latitudini un gruppo molto giovane e praticamente con nessuna esperienza per il tipo di campionato, dare totale fiducia a questi talenti e fare in modo che la grande maggioranza dell’organico fosse la base per la formazione del nostro giovanile di punta.Il risultato dell’incontro con Civitavecchia è la fine e il completamento della prima parte dell’opera e costruisce di fatto il trampolino di lancio per il seguito della attività sportiva della società sia per il seguito della stagione in corso, sia come linea di percorso da continuare a seguire nel futuro.
Diciamo subito che il match di ieri sera non è stata una bella partita. Le nostre avversarie erano in disperata ricerca dei punti per la sicura salvezza mentre noi dovevamo mettere al più presto e in maniera definitiva la stagione al sicuro. Ognuno aveva la sua fretta per sistemare le proprie vicende e l’incontro ha messo in mostra le migliori armi di ogni formazione. Grande battuta, ottima difesa e palle piazzate per Civitavecchia, buon muro, splendida interpretazione tattica e potenza di fuoco altissima per Casciavola. All’inizio abbiamo parecchio sofferto in ricezione, il che non permetteva una costruzione limpida, poi col passare dei minuti, aggiustando i difetti, abbiamo iniziato con continuità a tenere la palla alta sulla rete e la piega è stata netta. Intelligentemente la regia ha sfruttato e poi insistito sui mezzi migliori che avevamo e le laziali hanno patito in maniera particolare la differenza di prestanza fisica. L’infortunio con l’uscita definitiva dal campo del bravissimo libero Del Rosso, al quale facciamo i nostri più sinceri auguri per una pronta guarigione, ha tolto sicuramente tanta sicurezza in difesa alle avversarie, ma sicuramente la serata entusiasmante di alcune nostre punte non poteva essere fermata in nessun modo. Mister Menicucci schiera per questa volta Ruffini regista e Torrini opposta, al centro Guidi e Castellano, in banda Villani e De Bellis con Bresciani libero. Il coach nel corso del match prova tutte le soluzioni per limare al meglio la prestazione, inserendo come supporto al libero la precisa Ricoveri e nel corso del terzo set Zuccarelli subito frequentemente a punto.
Dopo questo risultato possiamo confrontare, come promesso, il punteggio separato dei due gironi che all’andata, alla settima giornata, diceva 8 punti e al ritorno dopo i soliti appuntamenti dice invece 11. Tre punti importanti in più che chiudono in sostanzioso anticipo il nostro impegno per la permanenza in B1, tanto aspirata, ambita, voluta e finalmente realizzata. Sicuramente il Presidente Biondi non aveva abbastanza parole ieri sera, durante la partita, per riassumere il suo incredibile stato d’animo con chiunque gli impedisse di godersi il meritato spettacolo delle sue splendide ragazze che portavano la squadra ad un traguardo mai raggiunto prima nella storia della società. Il diritto conquistato sul campo per rimanere nel Terzo Campionato Nazionale.

Fonte: D.T. - Ufficio stampa