LA NAZIONE: VOLLEY & BILANCI.....

06-01-2012 17:06 -

Riportiamo il testo integrale dell´articolo a firma Vanessa Piampiani pubblicato su LA NAZIONE di giovedi 5 gennaio 2012.


Un 2011 controverso, non C´è che dire. Difficile fare un bilancio ma noi ci proviamo, dando per scontato che chi scrive sia umano e che la discrezionalità faccia spesso parte del nostro lavoro soprattutto
laddove ci si trovi a dare giudizi e pareri.


MIGLIORE SQUADRA maschile: CUS PISA B1

Difficile trovarne un´altra. E dirò di più: mi smentisco anche clamorosamente perchè non ci avrei mai scommesso. E come darmi torto?
Dopo la sconfitta contro il Castelfranco, alla prima giornata, in molti la pensavano come me. Ed invece alla lunga Lazzeroni ha dimostrato di aver costruito il gruppo giusto, quello fatto di giovani talenti e vecchie
conferme. Dopo Castelfranco mai più uno stop, nemmeno contro l´Orvieto o il Ferrara, dirette contendenti alla promozione.

MIGLIORE SQUADRA femminile: CT MACERI CASCIAVOLA B1

La classifica mi sbugiarderebbe. Non sono tra le prime e nemmeno tra le inseguitrici. Sono fuori dalla zona rossa per un pelo ovvero 4 punti. Eppure ci piace. Ci piace la mentalità, ci piace l´allenatore, ci piace la
Società e ci piace il fatto che siano tutte non giovani ma giovanissime. E proprio per questo L´Oscar va sulla fiducia e sulla speranza che altri seguano queste orme.

LA SORPRESA femminile: SANGIULIANO C

Nessuno ci avrebbe scommesso. Come non l´ho fatto io. Sono anni che il San Giuliano ci aveva abituato al solito campionato di metà classifica. E quest´anno eravamo pronti al solito copione già scritto. Stesso allenatore,
molte le conferme dell´organico...perchè aspettarci di più? Forse perchè anche maturare serve e quest´anno il San Giuliano ha una Santerini sempre più a suo agio nel ruolo di libero, una Roventini sempre più consapevole che palleggiare vuol dire dirigere, una Tedesco che tornata all´ovile
vuole dimostrare di meritarsi il posto. Hanno combattuto con le prime, hanno vinto contro le pretendenti alla promozione. E sono state lassù in alto per molto tempo. Sorprendenti.

LA SORPRESA maschile: CALCI C

Squadra nuova per gran parte. Dopo anni tra C e D e sofferte salvezze ci meraviglia questa metà classifica. Bravi i giovanissimi e l´allenatore che prima della pausa hanno estorto un sorprendente punto alla capolista
dimostrando che possono lottarsela contro chiunque. L´irriverenza spesso fa bene.

LA DELUSIONE maschile: CASCINA B1

La classifica parla da sola. Mancanza di stimoli? Questo ci verrebbe da dire. Forse sarà bene che li ritrovino in fretta e che recuperino tutti gli infortunati per non ritrovarsi a fare la B2. Speriamo che il 2012 porti
bene. Di sicuro non aiuta qualche dissidio di troppo con la Società.

LA DELUSIONE femminile: RJC TURRIS D

Dopo la prima di campionato mi fu detto che il loro obiettivo era la vetta. Non il secondo posto, ma il primo. Diciamo che per ora non ci sono andate troppo vicine, complici anche infortuni e malattie. Vedremo come finirà ma per ora la C appare lontana.

LA PEGGIORE maschile: MIGLIARINO B2

Inizio 2011 da incorniciare con la storica promozione in B2 .Da lì in poi tutto in salita: categoria sottovalutata o giocatori sopravvalutati. Fatto stà che la rosa attuale non sembra in grado di potersi salvare.
Grassini spesso ci ha abituato a tirare fuori conigli dai cilindri. Vediamo se sarà anche questo il caso.

LA PEGGIORE femminile: CASCINA D

Dalla fusione tra Calci e Cascina ci saremmo attesi molto di più del terz´ultimo posto in D femminile. Dalla loro i mille infortuni e le molte defezioni che in un campionato poco più che amatoriale vanno messe in
conto. La strada è ancora lunga. Speriamo sia meno accidentata di quella percorsa finora.

GIOCATORE SORPRESA: CROATTI - CUS PISA B1

All´inizio dell´anno tutti dicevano “Bello il Cus peccato il Croatti"... Smentiti a dovere con Croatti che ha dimostrato di sentirsi perfettamente a suo agio nel ruolo di play titolare della capolista di B2 tanto da non
essere nemmeno insediato nel ruolo dal giovane Signorini. Bene così. Lazzeroni vince un´altra scommessa

GIOCATRICE FEMM SORPRESA: RUFFINI (´95) - CT MACERI CASCIAVOLA B1

Vista ad inizio stagione non ci credevo che avrebbe potuto palleggiare in B1. Fisicamente ancora da farsi, un palleggio al limite dell´irregolarità. Ebbene, gioca e come!, lottandosi il posto di play titolare con la più esperta Bacciottini (´94). Palleggio migliorato ed esperienza che si sta acquisendo anche con qualche partita di serie D. Brava e giovane, poco estrosa ma sempre precisa.

MIGLIOR GIOCATORE: SABATINI - CUS PISA B2
L´opposto del Cus. Viene da sé. È un giocatore di B1 prestato alla B2. Il rischio è spesso quello di adattarsi alla categoria. Sabatini lo ha fatto altre volte ma forse stavolta, forte anche della sua non più verde età,
ha caricato la squadra sulle sue spalle e l´ha condotta lassù in cima.
C´è da dire che con Piccinetti e Castelli a coadiuvarlo, è tutto più facile.

MIGLIOR GIOCATRICE: GUIDI (´92)- CT MACERI CASCIAVOLA B1

Arrivata a piccoli passi a Casciavola, costretta a giocare per il forfait della più titolata Fasoli, non l´ha fatta rimpiangere ed anzi ha confermato partita dopo partita di non stare lì per caso. Bene a muro, benissimo
in attacco diventando una delle principali bocche di fuoco della prima linea casciavolina. Non sbaglia un colpo e ci piace così. Dice poi sia anche umile. Ma la perfezione esiste?

SORSPRESA FEMM: BRESCIANI (´92) - CT MACERI CASCIAVOLA B1

Era una banda in serie C. E´ rinata libero. Quando la Zanolla ha dato forfait si è vista riversare su di lei gran parte del carico della ricezione che fino a quel momento reggeva il capitano. Ha sopportato il
peso della fatica e non ha fatto rimpiangere nessuno. In difesa è una gazzella. Brava e siamo sicuri che potrà ancora migliorare.

LA CONFERMA FEMM: ALIOTTA - SANGIULIANO C

La sicurezza del San Giuliano si chiama Irene Aliotta: qualche anno in più e finalmente non la vediamo solo murare, cosa per cui le basta alzare le braccia. Se il San Giuliano è lassù lo deve per buona parte a lei.

LA CONFERMA MASCH: NERI - TURRIS C

Una mezza delusione la Grandi Turris. Forse ci saremmo aspettati di più. Ma la squadra è nuova e ci poteva stare. Non delude mai ed anzi si conferma sempre di più Paolo Neri che nel ruolo di opposto, da prima e seconda linea, ha sempre percentuali da paura, nonostante l´età .


Fonte: Ufficio Stampa